Bruno Conti – Marazico

Bruno Conti nasce a Nettuno il 13 Marzo 1955 e ad eccezione di due stagioni giocate con il Genoa in serie B la sua carriera prima da calciatore e poi da dirigente è sempre stata legata alla Roma dal 1973 ad oggi.

Di Bruno ce n’è uno e viene da Nettuno cantavano i tifosi della Roma in contrapposizione al Bruno (Giordano) che militava nell’altra squadra della capitale. Bruno Conti, o Brunetto era uno dei simboli di quella squadra fortissima che vinse lo scudetto nella stagione 1982-83 e arrivò in finale di Coppa dei Campioni nell’anno successivo.

Le più belle giocate di Bruno Conti

169 Cm di talento erano pochi

Può sembrare incredibile ma Bruno Conti, campione d’Italia con la Roma, campione del Mondo con la Nazionale del 1982, eletto miglior calciatore dei mondiali, soprannominato Marazico per le sue caratteristiche… è stato più volte scartato nei provìni sostenuti nelle società professionistiche.

Anche la Roma inizialmente non fu convinta di quel ragazzino fisicamente non strutturato, ed il “Mago” Herrera decise di non tesserarlo. A porre rimedio alla colossale svista furono Tonino Trebiciani che lo volle fortemente alla Roma e successivamente Liedholm che a dispetto dei 169cm di altezza seppe valorizzare la tecnica brasiliana di Conti rendendolo uno dei più grandi calciatori italiani di sempre.

Bruno Conti in azione

Bruno Conti, una vita con la Roma

La generosità in campo, la rapidità negli scatti, le sue irresistibili serpentine lo fecero diventare in breve tempo un beniamino dei tifosi.

Nei 16 campionati disputati in maglia giallorossa ha collezionato 402 presenze e 47 reti. La sua ultima stagione da calciatore della Roma fu quella del 1990-91 durante la quale è sceso in campo solo una volta. Da allora e fino ad oggi accompagna la Roma ricoprendo tanti ruoli. Allenatore, ambasciatore dei colori giallorossi nel mondo. Il suo incarico più proficuo è stato quello di responsabile del settore giovanile dove il suo fiuto per il talento ha permesso di scoprire una serie infinita di ragazzi diventati negli anni calciatori professionisti.

È stato uno dei primi 11 calciatori ad entrare nella Hall of Fame ufficiale giallorossa il 20 Settembre 2012. Non poteva mancare la sua faccia nella coreografia del derby 2015 che omaggiava i giocatori simbolo della storia della As Roma.

Da Bruno Conti a Bruno Conti Junior

Bruno Conti è il capostipite di una dinastia di calciatori professionisti. Probabilmente il suo nome ha pesato sulle carriere dei figli che non hanno fatto le fortune della Roma. Sia Andrea che Daniele hanno esordito in serie A con la maglia giallorossa. Andrea ha avuto una carriera meno fortunata, mentre Daniele è diventato il giocatore più importante della storia del Cagliari, dove sta muovendo i suoi passi anche il figlio Bruno Conti Junior che sembra pronto a continuare la storia dei Conti in serie A.

Check Also

Abraham rassicura “Domenica dovrei esserci”

Abraham tornato a Roma si è immediatamente recato in clinica per essere sottoposto ad esami …

106 volte grazie bomber

106 Volte grazie, bomber

Io a quella partita c’ero… era il 1988, ero un pischelletto quattordicenne che andava in …

Lascia un commento