Roma – Napoli, le pagelle: Cuore, grinta e un punto da non disprezzare

Una Roma convincente, prima squadra in serie A a riuscire a fermare il Napoli di Spalletti. Primo pareggio anche per la Roma, e nonostante per come è andata la partita sono due punti persi, si tratta di un risultato da accettare serenamente. Ottima Roma nel primo tempo, Napoli che fa la partita solo nella prima parte del secondo, per poi subire nuovamente le iniziative dei giallorossi che avrebbero meritato il goal. Se proprio bisogna rimproverare qualcosa alla Roma è la mancanza di cinismo sottoporta. Un’occasione colossale per Abraham nel primo tempo ed una per mancini nel secondo che chiedono vendetta. Anche il Napoli avuto la sua grande occasione con colpendo un palo ma complessivamente la Roma ha retto bene.

Le pagelle:

Rui Patricio 6. Non è molto sollecitato ma fa il suo e non fa danni

Karsdorp 7 Molto molto bene. Un treno sulla fascia, attacca e difende con qualità. Nel secondo tempo salva la partita con la respinta sul tiro di Mario Rui a Rui Patricio battuto. 

Mancini 6,5. Partita da 7,5. Annulla Osimhen facendolo sembrare un calciatore normale. Si immola rischiando la pelle finendo con la testa sul palo. Però ha sbagliato un’occasione colossale davanti la porta.

Ibanez 7. Inizio con qualche errore, ma poi si riprende alla grande e porta a termine una gara molto positiva.

Vina 6,5. Partita positiva finita in crescendo, in attesa del ritorno di Spina ci fa stare più che tranquilli.

Cristante 7. Un gigante a centrocampo. Filtro insuperabile e qualità in impostazione. Per Mourinho è imprescindibile e lui oggi ripaga alla grande la fiducia.

Veretout 6. A tratti ho faticato a ricordare che era in campo, la Roma ha bisogno di Veretout ad un livello più alto.

Zaniolo 7. Il nostro giocatore più forte. Devastante con la palla al piede, un mix di potenza e tecnica che fa spavento. E pensare che non è ancora lontanamente al 100%.

Pellegrini 6,5. Più 6 che 7, facciamo 6 e mezzo ma Lorenzo può fare di più, qualcosa di buono si è visto ma sembrava togliere intensità alle iniziative della squadra. 

Mkhitaryan 5. Fuori forma, pochissimi acuti. Lo scorso anno è stato determinante, deve fare di più.

Abraham 5,5 Vale il discorso fatto per Mancini. Un voto in meno per il goal sbagliato. Ha giocato bene con un problema fisico che lo ha limitato. È stato anche leader in campo, ma uno che ha il suo fisico e la sua tecnica deve anche segnare.

dal 66′ El Shaarawy 5,5. Prende il posto di Mkhitaryan, ma non riesce a migliorare il livello in quella posizione di campo.

dal 87′ Shomurodov sv. Nessun acuto in una manciata di minuti.

Mourinho 6,5. Sono stato un po’ critico su alcune frasi di Mou, rispettandone però la competenza. Vista la partita di stasera ha avuto ragione lui, i giocatori remano eccome nella stessa direzione.

Check Also

Roma Milan halloween

Roma – Milan, ecco perchè in fondo è una partita scudetto

Una chiave di lettura provocatoria della partita di stasera. Roma Milan che in caso di vittoria potrebbe accendere un sogno.

Cagliari - Roma, le pagelle

Cagliari – Roma, le pagelle: Tanto cuore, tanto carattere e tre punti che pesano.

Intervista Mazzarri Ad un certo punto si era davvero messa male. La Roma è andata …

Lascia un commento