Lazio – Roma, il momento della verità

Roma – Lazio di domani sera è il primo big match della Roma in questa stagione.

Gli umori della piazza sono divisi tra chi pensa alle 7 vittorie in 8 partite e vede nella Roma il potenziale per lottare per i massimi traguardi, e chi storce la bocca per le ultime due partite che hanno portato alla brutta sconfitta di Verona e la stentata e sofferta vittoria contro l’Udinese in casa.

La verità come al solito è nel mezzo. La Roma non è attrezzata per competere con squadre come Inter e Napoli. Ha evidentemente una rosa corta soprattutto nella testa di Mourinho che non si fida nemmemo per pochi minuti dei vari Diawara e Villar schierando praticamente sempre gli stessi. Però nonostante alcune delle vittorie arrivate non siano state nette, finora i numeri sono da squadra di vertice. Tre vittorie in Europa e quattro in campionato su cinque partite. un bottino insperato ad inizio stagione che la posiziona in classifica al quarto posto ad un punto dalle milanesi e a tre dal Napoli, con Atalanta Lazio e Juventus alle spalle.

Cosa aspettarsi da questa stagione?

Qual è dunque il ruolo della Roma? Domani sera potremmo avere le idee più chiare. Vincere il Derby rappresenterebbe un primo piccolo successo stagionale, e regalerebbe certezze e consapevolezza alla squadra. Non sarà semplice, la Lazio non sta vivendo un grande momento ed ha bisogno come e più di noi di vincere questa partita.

Sarà il primo big match stagionale e la curiosità di vedere come la squadra reagirà a questo tipo di pressione è tanta.

Come ci arriva la Roma?

La Roma arriva al derby un po’ stanca, terza partita di una settimana dura con le partite di Verona e contro l’Udinese che hanno portato ad un notevole dispendio di energie.

A centrocampo Cristante e Veretout non riescono a riposare un minuto e nell’ultima gara hanno finito esausti, ed il calo della prestazione di squadra nel secondo tempo probabilmente è dovuto anche a questo.

Non ci sarà Pellegrini, vittima di una decisione disciplinare definita da Mourinho ridicola, ma per fortuna è un’assenza a cui tecnicamente possiamo porre rimedio. Mikitaryan in quel ruolo rende molto, e tra Carles Pérez e El Shaarawy possiamo stare tranquilli.

Lazio – Roma: Cosa temere?

La cosa che non ci lascia troppo tranquilli è la quantità di occasioni che puntualmente la Roma lascia ai suoi avversari. È anche vero che un allenatore nuovo ha sempre bisogno di tempo per registrare i meccanismi difensivi, e quando questo tempo passa comunque portando a casa i risultati è senz’altro una buona notizia.

Ormai ci siamo, mancano poche ore ad una partita che probabilmente inciderà molto sulla storia di questa stagione. Domani sera avremmo tutti voglia di sognare.

Probabili Formazioni:

Domenica 26 Settembre 2021 ore 18.00

LAZIO (4-3-3): Reina; Lazzari, Luiz Felipe, Acerbi, Hysaj; Milinkovic-Savic, Lucas Leiva, Luis Alberto; Felipe Anderson, Immobile, Pedro. All. Sarri

ROMA (4-2-3-1): Rui Patricio; Karsdorp, Mancini, Ibanez, Calafiori; Veretout, Cristante; Zaniolo, Mkhitaryan, El Shaarawy; Abraham. All. Mourinho

Check Also

Roma Milan halloween

Roma – Milan, ecco perchè in fondo è una partita scudetto

Una chiave di lettura provocatoria della partita di stasera. Roma Milan che in caso di vittoria potrebbe accendere un sogno.

Cagliari - Roma, le pagelle

Cagliari – Roma, le pagelle: Tanto cuore, tanto carattere e tre punti che pesano.

Intervista Mazzarri Ad un certo punto si era davvero messa male. La Roma è andata …

Lascia un commento