Roma – CSKA Sofia manita giallorossa

Finisce 5 a 1 la partita di esordio della Roma nella Conference League, che raggiunge la sesta vittoria consecutiva senza troppi problemi pur essendo passata in svantaggio nei primissimi minuti della gara.

Mourinho non delude mai, ha una straordinaria capacità di far restare la squadra sempre sul pezzo.

Inizio un po’ timido dei giallorossi che al decimo minuto concedono il primo goal al CSKA dopo una leggerezza di Villar prima e Mancini poi che permettono a Carey di battere Rui Patricio.

Lo svantaggio dura solo 15 minuti, ci pensa capitan Pellegrini con un bellissimo goal di pura tecnica accarezzando la palla dopo averla messa giù con tutta la qualità che conosciamo.

Poco dopo anche Elsha ci tiene a dimostrare di essere particolarmente caldo in questo periodo e al 38mo la mette dentro con un bel tiro da fuori area.

La Roma mantiene il pieno controllo della partita si abbassa qualche metro per non sprecare energie e far uscire gli avversari pronta a ripartire.

Nel secondo tempo non c’è storia, la chiude ancora Lorenzo con un goal che non gli rende giustizia, palla calciata male con un doppio tocco, ma comunque goal al minuto 62.

Nel finale CSKA in dieci e la Roma dilaga. Due goal (Mancini e Finalmente primo goal casalingo per Abraham) e due pali con Shomurodov e Smalling.
Avevamo detto che era importante cominciare bene questa competizione per evitare di essere costretti a togliere energie che servono per il campionato e questa vittorie sembra un’ottima premessa per un girone tranquillo.

Check Also

Cagliari - Roma, le pagelle

Cagliari – Roma, le pagelle: Tanto cuore, tanto carattere e tre punti che pesano.

Intervista Mazzarri Ad un certo punto si era davvero messa male. La Roma è andata …

Cagliari – Roma: Tutto da perdere

Turno infrasettimanale che vedrà la Roma affrontare il Cagliari in quella che è considerata la …

Lascia un commento